PROGRAMMA GALLIPOLI INTERNAZIONALE

  1. TAVOLO TECNICO DEL TURISMO.
    • Il Tavolo Tecnico del Turismo è un organismo specializzato composto dal Comune di Gallipoli, dall’Associazione Imprenditori del Turismo Gallipoli Città Bella, e dalle associazioni di categoria attive ,selezionate in base ai temi trattati, che riunendosi con cadenza stabilita, riesce a dare al Turismo, settore trainante l’intera economia locale, razionalità, buona organizzazione e un impulso dedicato e rinnovato, con un forte carattere specialistico e di esperienza di settore.
  2. STIMOLI ED INIZIATIVE PER IL CONTRASTO DELL’ABUSIVISMO.
    • L’abusivismo nel settore ricettivo è stato stimato nell’impressionante quantità dell’80% dell’offerta regionale. Ovvero 4 posti letto su 5, nella Regione Puglia, sono abusivi da un punto di vista amministrativo/commerciale.
      Ripeto, 4 posti letto su 5 sono abusivi, si tratta delle seconde e terze case, che, se da un lato costituiscono la ricchezza della regione, dall’atro rappresentano un ‘cancro’ dannoso per il comparto del Turismo regionale. Per via della polverizzazione del fenomeno, e per la poca conoscenza dello stesso alle forze dell’ordine, il problema delle case è riuscito sino ad ora ad essere a malapena stimato, ma nessun organo di controllo competente è ancora riuscito ad attuare una strategia di contrasto e deterrenza efficace e simbolica.
      Grazie ad un approfondito studio, e conoscenza del settore, di alcuni membri dell’Associazione G.C.B., abbiamo preparato una campagna di sensibilizzazione a tutti i livelli sociali, dagli enti amministrativi, agli organi di controllo, sino ai cittadini della Regione Puglia, che mira a creare un effetto culturale e di attenzione nei confronti del problema. Il fenomeno dilagante del “Turismo che non appare” rischia di compromettere, nel medio periodo, l’intero comparto ricettivo legale della Regione Puglia.
  3. TASSA DI SOGGIORNO
    • Utilizzo corretto e dedicato della tassa di soggiorno,che va finalizzata in opere utili al turismo e in azioni di approfondimento e studio delle tematiche connesse, e per adeguate consulenze e progettazioni  di settore.
  4. RELAZIONI TECNICHE CON ENIT, REGIONE PUGLIA , COMUNI LIMITROFI, ED ENTI TERRIOTRIALI.
    • Le relazioni istituzionali per la città di Gallipoli, sono fondamentali essendo baricentrica per posizione ed importanza., nel territorio e sulla costa.
  5. Adeguata illuminazione e video-sorveglianza del lungomare di Gallipoli, come primo e importante provvedimento, volto al decoro, ma principalmente alla sicurezza degli utenti turisti, anche nelle attività ludiche notturne…e come deterrente a fenomeni come spaccio e vendite clandestine di alcolici.
  6. Regolamentazione dei parcheggi cittadini, in termini di efficienza e redditività pubblica, della gestione, attualmente inadeguata e spesso caotica ed incerta. Garanzia nei parcheggi di sorveglianza video, e controlli anche in uscita. Dotazione di contenitori adeguati per rifiuti, in particolare nei parcheggi stagionali, mare.
  7. Collegamenti con aeroporti, trasporti interni e piste ciclabili, cioè una politica di sistema per il trasporto intermodale, tale da rispondere alla domanda del turismo e non solo e sostenere ragionevolmente il decongestionamento delle auto…
  8. Tutele e Valorizzazione del Mare con la salvaguardia dei beni ambientali esercitata realmente, con la eliminazione di ipotesi industriali come quella petrolifera, assolutamente in contrasto con le vocazioni turistico ricreative della intera area Salentina…
  9. Incentivi fiscali a chi destagionalizza da definire con Comune e Regione.
  10. SEMINARI TECNICA DEL TURISMO.
    • Seminari di diversa natura tecnica, necessari alla crescita professionale del territorio nelle lingue straniere, nell’ottimizzazione delle vendite e nella professionalità dell’accoglienza.
  11. ECODAY 2 ANNUI.
    • Ecoday è un appuntamento di straordinario carattere solidale e di utilità per il territorio e per i suoi cittadini. Ecoday di Primavera ed Ecoday di Autunno, entrambi momenti aggregativi con un forte impatto benefico a favore del territorio e del rispetto dell’ambiente. Da non trascurare anche il coinvolgente carattere educativo che la natura dell’evento trasmette alle giovani generazioni in collegamento con le scuole, ma anche alle meno giovani.
  12. MANIFESTO ANNUALE DEGLI EVENTI.
    • Nel Turismo, come avviene nella moda, la nuova collazione, per essere distribuita e venduta al meglio, necessita di essere presentata al pubblico con un anticipo di circa 12 mesi rispetto alla data di riferimento.
      Pertanto, Gallipoli, che offre ogni anno un numero di Eventi pubblici e privati stimato in circa 400 appuntamenti, necessita di uno strumento aggregativo, e divulgativo, che venga compilato e presentato al mercato, entro il 31 dicembre dell’anno precedente.
      Il Manifesto, che ovviamente troverà in un apposito sito internet il suo contenitore principale, non rinuncerà al carattere della flessibilità e della inclusività. Ma per sortire i migliori effetti potenziali possibili, non potrà derogare al tempismo necessario.
  13. SITO INTERNET ED INFO SUGLI EVENTI.
    • Il sito turismogallipoli.it può trasformarsi nel supporto ideale per il manifesto degli eventi e per tutte le iniziative che l’associazione, ed i suoi associati, organizzeranno. Il sito potrà contare su un aggiornamento costante e sarà il collettore di un’attività di informazione dedicata e puntuale nei confronti di tutti gli operatori turistico ricettivi della Destinazione Gallipoli.
  14. FORMAZIONE ED ACCOGLIENZA CON STAGE FORMATIVI
    • La Formazione come leva di specializzazione, in una Destinazione Turistica giovane come Gallipoli è di fondamentale importanza. La necessità di acquisire in fretta le adeguate competenze per accogliere al meglio gli ospiti provenienti, oramai, da ogni parte del mondo non può più attendere esitazioni o rinvii.
      Il progetto comprende anche la creazione di una apposita guida tecnica per insegnare agli addetti al settore le abitudini principali dei principali Paesi di provenienza degli ospiti che scelgono la Gallipoli. Esempio “La richiesta di un semplice caffè al bar genera aspettative diverse a seconda della nazionalità di chi lo richiede. Se sono Italiano bevo il caffè in un modo, se sono Americano bevo il caffè in un altro modo, se sono Tedesco bevo il caffè in un altro modo ancora”.
  15. DESTAGINALIZZAZIONE E SETTIMANE A TEMA.
    • Nei periodi di media stagione, ovvero i periodi che vanno dal 1 aprile al 15 giugno e dal 15 settembre al 30 ottobre, la Destinazione Gallipoli, nonostante un clima straordinario ed un forte appeal sui mercati nazionali ed internazionali, ‘risulta’ (anche se in realtà non è proprio così) troppo povera di eventi e poco organizzata per soddisfare la ricerca di intrattenimento degli ospiti di tutte le età. Il Manifesto degli Eventi di cui al punto  3 contribuisce notevolmente a colmare il gap tra “ciò che ‘realmente’ il territorio offre” e “ciò che all’esterno del territorio si percepisce”. Nella nostra epoca, l’epoca della globalizzazione, quello che si percepisce è più importante di ciò che si offre. Un gap notevole che il Manifesto può contribuire a colmare, per far coincidere ciò che si ‘offre’ con ciò che si ‘percepisce’ sia l’offerta.
      Ma oltre al Manifesto, registriamo la necessità di enfatizzare meglio alcuni elementi culturali straordinariamente attrattivi del Territorio. Abbiamo stilato pertanto una ‘lista di attrattori autentici’ intorno ai quali si possono organizzare, con sforzi economici sicuramente sostenibili ed un eccezionale ritorno sull’investimento (ROI), degli Eventi Tematici che servano a rinforzare l’appeal ricettivo della media stagione.
  16. CONFERENZE STAMPA NAZIONALI ED INTERNAZIONALI.
    • In occasioni di Eventi straordinari, ed ordinariamente all’inizio ed alla fine della lunga Estate Gallipolina (che va dal 1 aprile al 30 ottobre), la necessità di comunicare col mercato attraverso la stampa di settore diventa elemento imprescindibile, soprattutto per minimizzare la banalità delle notizie di cronaca locale, che indirettamente condizionano la Reputazione della Destinazione Gallipoli, spesso anche l’insignificante valore delle superficiali notizie pubblicate.
  17. INTERNAZIONALIZZAZIONE CON WORKSHOP, FIERE, EDUCATIONALS, ROAD SHOW ETC.
    • L’Internazionalizzazione è la caratteristica principale di ogni località turistica forte ed affermata. Per essere destinazione d’Eccellenza si devono fare azioni adeguate di Marketing dirette ed indirette sui mercati scelti. Si devono realizzare contatti, road show, educational, press conference e quant’altro necessario. Bisognerà partecipare con Puglia promozione al WTM e alla ITB ed essere pronti anche ad iniziative dirette sui mercati esteri. Questo prevede una task force privato/pubblica da utilizzare e formare.
  18. CAMPAGNE A TEMA SU POPOLAZIONE E/O TURISTI.
    • Le campagne a tema sono fatte, e pensate, per ridurre il rischio di conflitto concettuale tra popolazione locale e turisti nei momenti di massima pressione antropica. Periodi, come per esempio agosto, quando con una serie di informazioni, misure utili e pratiche riguardanti traffico, rifiuti, aree riservate o a traffico limitato, parcheggi, eventuali ordinanze, la fruizione della città e dei servizi offerti venga resa più fluida e gradevole. Ma anche campagne fuori stagione, per esempio sull’abusivismo nei fitti immobiliare etc.
  19. EVENTO UFFICIALE INAUGURAZIONE STAGIONE ESTIVA.
    • Un evento programmato per il mese di Aprile, che prevede una serie di attività, sub-eventi, manifestazioni che, prima di tutti, permettano di percepire all’esterno che l’Estate di Gallipoli comincia prima, inoltre che rendano la Destinazione Gallipoli vivace, divertente, interessante e seducente, anche in date in cui il riempimento medio attuale delle strutture è solo il 30%; con un risultato fortemente condizionato dalle condizioni metereologiche, data la quasi esclusiva vocazione balneare delle aspettativa attuali.
      L’Evento Ufficiale di Inaugurazione dell’Estate, che ogni anno può essere collocato in date opportunamente scelte, offrirà numerose alternative di intrattenimento a 365° a chiunque valuterà di scegliere Gallipoli per un break di fine aprile, dando a Gallipoli un appeal più forte rispetto a tutte le altre mete puramente balneari e portando il livello medio di riempimento ad almeno il 60%.
  20. SPOT PROMOZIONALE DELLA DESTINAZIONE GALLIPOLI.
    • Numero 3 spot professionali della durata di 30 secondi ognuno, con un focus sugli aspetti principali della Destinazione Gallipoli: Gallipoli ed il mare; Gallipoli e la cultura; Gallipoli e l’intrattenimento.
  21. CREAZIONE E DIFFUSIONE DEL MARCHIO DI QUALITA’ RICETTIVA.
    • La creazione di un marchio di qualità per Gallipoli e le sue imprese, che a vario titolo si occupano di turismo, risponde a quel programma di miglioramento della offerta complessiva tesa a SELEZIONARE la domanda turistica nel tempo ed avviene con regole ed iniziative tecniche ed operative. Al marchio seguirà un Regolamento attuativo e dei Club di Prodotto adeguatamente mirati e selezionati. Ci sono già alcune ipotesi che devono essere approfondite e vagliate , prima dell’inizio della stagione.
  22. Formalizzazione della stagione estiva, dal 1 aprile al 30 ottobre, onde consentire un lavoro effettivo più  ampio di destagionalizzazione specialmente sui mercati esteri
  23. Valorizzazione monumenti , costruendo percorsi, con legende e segnaletica adeguata.

 

CONTRIBUISCI ANCHE TU, SCRIVI DI SEGUITO UNA PROPOSTA…

Nome (required)

E-mail (required)

Messaggio